S-nodi | Dal mercato alla policy per la giustizia
S-nodi | Dal mercato alla policy per la giustizia
7189
post-template-default,single,single-post,postid-7189,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
 

Dal mercato alla policy per la giustizia

Dal mercato alla policy per la giustizia

Condividi sui tuoi social!

Riconoscimento europeo per ‘Fa bene.’, il progetto avviato 3 anni fa a Torino e sostenuto da S-NODI-Caritas torinese per distribuire il cibo fresco raccolto nei mercati alle famiglie in difficoltà, a loro volta chiamate a rimettere in circolo il bene ricevuto dalla collettività. ‘Fa bene.’ è stato inserito quale progetto di riferimento nella ‘roadmap’ Social Justice and Equality in Europe, pubblicata da Caritas Europa pochi giorni fa.

La pubblicazione presenta i pilastri su cui si stanno costruendo i modelli sociali resilienti in Europa, rilevanti nel processo di garanzia della giustizia sociale. I contenuti della presentazione sono il risultato di un lungo processo di osservazione, di riflessione e analisi di realtà sociali e pratiche innovative in Europa.

‘Fa bene.’ apre il capitolo della ‘Pratiche promettenti’, in cui sono contenuti progetti operativi che dimostrano come le raccomandazioni Caritas possono essere tradotte in policy di successo mettendo in campo meccanismi efficaci di giustizia e solidarietà.

La roadmap europea descrive ‘Fa bene.’ come un progetto pilota, creato e lanciato da una rete di associazioni, architetti, cooperative, commercianti e cittadini che condividono un’idea piuttosto semplice: chi compra in uno dei mercati rionali di Torino può acquistare del cibo fresco in più da destinare a persone che non possono permetterselo. Oltre a questo, a fine giornata, ambulanti e commercianti donano il proprio invenduto. Il cibo viene raccolto, suddiviso e consegnato in bicicletta alle famiglie, che si impegnano nella ‘restituzione’ in termini di servizi sociali alla comunità. L’obiettivo è quello di facilitare l’accesso al cibo fresco e di qualità, e, contemporaneamente, favorire l’impiego di persone over 50. Il risultato in questo senso è stato raggiunto e l’esperienza costituisce un esempio di ‘inclusione’ e ‘coesione’ sociale allo stesso tempo, in un contesto accogliente di promozione del cambiamento e dell’adattamento.

‘Fa bene.’ è parte del programma sperimentale nazionale promosso da Caritas Italiana Azioni di sistema contro la povertà. Ha già coinvolto 100 ambulanti e negozi in 5 mercati, ha raccolto 62 mila chili di cibo fresco raccolto e distribuito, 6 posti di lavoro generate e 13 persone reinserite nel mondo del lavoro, ha coinvolto 150 famiglie in temporanea difficoltà, che hanno prodotto 3 mila ore di reciprocità restituite.

Il documento completo è disponibile on line Social Justice and Equality in Europe


Condividi sui tuoi social!
No Comments

Post A Comment